Siti Utili

Come scegliere la moto giusta partendo dal design

Come scegliere la moto giusta partendo dal design

Come scegliere una moto: è solo questione di colpo di fulmine?

Scegliere una moto con cui trascorrere tanto tempo libero e magari dedicarsi ad una meravigliosa avventura all’aria aperta, è certamente non semplice come si potrebbe immaginare. Infatti, ci sono tanti aspetti che devono essere considerati per effettuare valutazioni oggettive ed evitare di ritrovarsi con una modello non adatto alle proprie caratteristiche e alle proprie abitudini.

Il discorso si complica soprattutto se ci sono in commercio diversi modelli che potrebbero piacere dal punto di vista estetico ed ecco allora che a fare la differenza ci sono soprattutto le questioni tecniche e lo stile di guida. Un po’ come accade i rapporti di coppia, anche in questo caso vale il classico colpo di fulmine, per cui quando ci si ritrova davanti una moto che piace allora quantomeno bisogna prenderla in considerazione approfondendo il discorso con il responsabile della vendita per ottenere informazioni circa la potenza del motore, lo stile di guida, le prestazioni, i consumi e tanto altro.

Insomma, l’aspetto estetico deve essere soprattutto un punto di partenza ma non di esclusiva valutazione. Già un passo avanti può essere fatto avendo ben chiaro l’utilizzo che si vuole fare del mezzo ed in particolare se si vuole scegliere una moto da corsa, da fuoristrada oppure per un uso quotidiano magari per spostarsi nel traffico cittadino senza dover fare i conti con problematiche di vario genere.

Le valutazioni in base all’uso

È molto importante nella scelta di una moto rivolgersi al rivenditori specializzati che possano dare utili informazioni e proporre un vasto assortimento come il concessionario di Harley Davidson a Torino (https://catalanogroup.eu/american-clan/). Molto spesso l’aspetto estetico e il fascino del modello potrebbe cozzare con le effettive esigenze nell’uso che si farà nel mezzo. Se si sta valutando una moto da cross ma si userà principalmente all’interno della città, questa potrebbe essere una scelta non ottimale per cui ci si potrebbe ritrovare con un mezzo non adatto. Inoltre bisogna valutare anche l’aspetto motoristico e le caratteristiche fisiche della moto partendo dal peso.

Questo è un aspetto molto più soggettivo in quanto la moto deve pesare il giusto per consentire al guidatore di poterla spostare agevolmente anche a motore spento. Altre caratteristiche sono l’altezza della sella con il pilota che deve riuscire a poggiare in sicurezza i piedi a terra in caso di stop e la posizione di guida. Bisogna essere in grado di avere massima padronanza del mezzo per cui occcorre trovare una posizione di guida che offra un perfetto compromesso tra controllo e sicurezza. A tutto questo si va aggiungere la questione della cilindrata e della potenza del motore. Non bisogna eccedere sotto questo punto di vista soprattutto per chi è alle prime armi, per evitare situazioni di possibile rischio per la propria incolumità fisica.

Tipo da città oppure da gita fuori porta

L’utilizzo che se ne farà della moto determina molto la scelta perché in caso di uso quotidiano, si potrebbe optare per un modello particolarmente maneggevole e duttile mentre diversamente si potrebbe preferire il comfort. Solitamente chi usa la moto tutti i giorni per andare a scuola oppure a lavoro, la scelta deve essere determinata dalla facilita di guida nel traffico.

In linea generale si potrebbe optare per una moto Naked oppure per una Tourer che peraltro andrebbe anche bene per le gite e le escursioni alla scoperta di bellezze del territorio. Per chi invece vuole divertirsi su percorsi più accidentati e magari avventurarsi in zone meno abitate, ecco allora che l’enduro potrebbe essere la migliore scelta possibile senza dimenticare la classica moto da cross che conserva ancora intanto sul fascino.

Similar Posts